Decreto 231

Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on Reddit
Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on Reddit

Il D. Lgs. 231 dell’8 giugno 2001, introduce nell’ordinamento italiano, a carico delle società (persone giuridiche), un regime di responsabilità penale per alcuni reati commessi o tentati da amministratori, dipendenti e soggetti sottoposti alla direzione o vigilanza delle società, nell’interesse o a vantaggio delle stesse; tale responsabilità si aggiunge a quella della persona fisica che ha realizzato materialmente il fatto.

La responsabilità delle società viene esclusa se sono stati adottati ed efficacemente attuati, prima della commissione di reati, modelli di organizzazione, gestione e controllo (“Modelli”) idonei a prevenire i reati stessi.

In ottemperanza al D. Lgs. 231 dell’8 giugno 2001 SISECO ha adottato il proprio Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. Lgs. 231/2001 (‘Modello’) ed ha istituito l’Organismo di Vigilanza.
Il Modello contiene il Codice di Comportamento e l’insieme di principi e misure volte prevenire la commissione dei reati previsti dal Decreto, è inoltre previsto un sistema disciplinare, articolato in funzione delle diverse tipologie di destinatari del Modello volto a sanzionare il mancato rispetto di quanto previsto dal Modello stesso.
L’Organismo di Vigilanza, costituito da membri nominati dal Consiglio di Amministrazione, ha il compito di vigilare in ordine all’efficacia funzionamento e osservanza del Modello e di curarne l’aggiornamento.

E’ possibile comunicare eventuali violazioni del Modello all’Organismo di Vigilanza scrivendo a:

Organismo di Vigilanza
SISECO SRL
Corso Sempione 270
20028 San Vittore Olona (MI)

Oppure a inviando una e-mail all’indirizzo: odv231@siseco.it

SISECO_231_modello_organizzativo