Organizzazione Intelligente (Intelligent Accounting 2° puntata)

email Organizzazione Intelligente (Intelligent Accounting 2° puntata)facebook Organizzazione Intelligente (Intelligent Accounting 2° puntata)twitter Organizzazione Intelligente (Intelligent Accounting 2° puntata)linkedin Organizzazione Intelligente (Intelligent Accounting 2° puntata)google Organizzazione Intelligente (Intelligent Accounting 2° puntata)reddit Organizzazione Intelligente (Intelligent Accounting 2° puntata)

Proseguendo dal precedente articolo Intelligent Accounting, grazie a b.com  oggi parliamo di ORGANIZZAZIONE INTELLIGENTE.

L’Organizzazione Intelligente è un modello che nasce dall’applicazione delle regole della convergenza ICT-WEB alle Organizzazioni nella consapevolezza che un’efficace integrazione tra i due mondi permette di massimizzare l’efficienza dell’azienda arrivando a realizzare un’Impresa Intelligente.

Il termine Intelligente può sembrare a prima vista ambizioso ma come vedremo, implica solamente un modello i cui le funzioni di un’azienda collaborano in modo semplice e veloce nell’ambito del proprio livello organizzativi e ai diversi livelli gerarchici.

Il modello Organizzazione Intelligente applicato all’impresa è molto semplice:

  • Ha una testa: la guida (Executive).
  • Ha due braccia: gli strumenti finanziari (Finance) e tecnologici e non (Intelligent Instrument).
  • Ha due gambe: realizzazione dell’offerta (Operation) e vendita (Sales) che vanno di pari passo.

siseco impresa intelligente1 Organizzazione Intelligente (Intelligent Accounting 2° puntata)

L’insieme delle cinque funzioni rappresenta un’Unità, che al livello TOP (Direzione), corrisponde all’Impresa.

Le cinque diverse funzioni della figura sono egualmente importanti e collaborano tra di loro a rete, ognuna comunica in broadcast con le altre quattro. Le attività sviluppate da ogni funzione sono quindi condivise con le altre che ne terranno conto per lo sviluppo delle proprie. Ogni singola funzione (sotto-unità) può essere dettagliata sempre in cinque sotto funzioni analoghe e così via fino a dettagliare il livello gerarchico necessario. In questo modo ogni unità a qualsiasi livello gerarchico avrà consapevolezza del proprio scopo, dei propri strumenti, della realizzazione del compito assegnato e del relativo rilascio al proprio cliente.
Ogni persona potrà avere assegnata una o più funzioni a secondo del carico di attività.
Il responsabile della funzione avrà ad interim una funzione di quelle gestite e quindi sarà al tempo stesso membro dell’unità superiore, coordinatore della propria unità e responsabile di una funzione della propria unità.

Ad esempio:

  • una ditta individuale avrà tutte le funzioni accentrate al solo Titolare con eventuali deleghe a terzi (al Commercialista per la contabilità), ovviamente con performance commisurata alle risorse impiegate.
  • una media impresa potrà organizzarsi su più livelli e avere strumenti di gestione e controllo dei risultati aziendali. Per il singolo dipendente dell’azienda il modello si applicherà come nel caso della ditta individuale, così si potrà misurare le proprie prestazioni.

Le teorie e le implementazioni pratiche di Intelligent Accounting sono ampiamente personalizzabili per soddisfare le specifiche esigenze dell’Impresa direttamente all’interno di b.com CRM Siseco.

Scopri di più… nelle prossime puntate